Archivi tag: suicidio culinario

Bulgakov, Cuore di Cane e la controrivoluzione

Cuore di CaneIvan Arnol’dovic, lei mi stupisce.. Bisogna pure che l’ipofisi attecchisca, si tratta, nonostante tutto, di un organo trapiantato. Adesso Pallinov manifesta solo dei residui della sua natura canina, come per esempio l’avversione ai gatti – l’unica cosa buona che gli resta. Dovete capire, invece, che il vero disastro è che lui non ha più un cuore di cane ma un cuore di uomo. E dell’uomo più abbietto che ci si possa immaginare” – così il professor Filip Filipovic Preobrazenskij svela al suo fedele assistente il perché del fallimento della loro più grande scoperta. Continua a leggere Bulgakov, Cuore di Cane e la controrivoluzione

Se la mamma di Harry Potter pubblica sotto falso nome

rowlingSemplice trovata promozionale o voglia di essere nuovamente una scrittrice esordiente anche se solo per un momento? Quando si ha alle spalle un successo editoriale come Harry Potter tutte e due le risposte sono plausibili. Continua a leggere Se la mamma di Harry Potter pubblica sotto falso nome

Se l’autrice di “50 sfumature di grigio” fosse nata a Napoli non avrebbe venduto neppure una copia

50 sfumature di grigio copertinaSe l’autrice di “50 sfumature di grigio” fosse nata a Napoli ad oggi non avrebbe venduto neppure una copia del suo romanzo.

La storia della scrittrice britannica E. L. James in Italia sarebbe stata stroncata in trenta secondi, ma non perché di scarso valore letterario, piuttosto perché autori ed editori italiani sono maggiormente impegnati a giudicare, psicanalizzare e distruggere chi decide di provare con il Self Publishing che leggere un’opera e giudicare il suo reale valore. Continua a leggere Se l’autrice di “50 sfumature di grigio” fosse nata a Napoli non avrebbe venduto neppure una copia

“Deforestazione Zero”: Greenpeace per un’editoria eco-compatibile

Deforestazione-ZeroAlberto Moravia, Stefano Benni, Carlo Lucarelli, José Saramago ed Enrico Brizzi: sono solo alcuni degli scrittori che GreenPeace ha promosso quali “Scrittori amici delle foreste“. Si tratta di autori che hanno unito alla passione per la letteratura e la narrazione, anche il rispetto per l’ambiente che ci circonda. La campagna “DeforestazioneZero”, lanciata da GreenPeace, mira ad informare i lettori sensibili sul tema sulle problematiche legate all’editoria e allo spreco di carta. Continua a leggere “Deforestazione Zero”: Greenpeace per un’editoria eco-compatibile

Raccontare il viaggio: il concorso letterario de La Stampa

BlaBlaCarChi è che non ha mai sognato di scrivere un romanzo, o anche semplicemente un racconto, di viaggio, magari ripercorrendo le orme di “Sulla Strada” di Jack Kerouac. Il viaggio per raccontare un’evasione da un contesto che è ormai troppo stretto; il viaggio come occasione di scoperta di tradizioni, culture e usanze; il viaggio come riscoperta del proprio essere. Continua a leggere Raccontare il viaggio: il concorso letterario de La Stampa

Suicidio Culinario, un romanzo a cavallo tra il serio ed il faceto

frontfreeE’ online Suicidio Culinario – Io e il mio Pesce Palla: il nuovo e-book di Gioele Urso.

PER ACQUISTARLO CLICCA SULL’IMMAGINE DEL NEGOZIO ONLINE CHE PREFERISCI: FELTRINELLI PER IL FORMATO E-PUB; AMAZON PER IL FORMATO KINDLE Continua a leggere Suicidio Culinario, un romanzo a cavallo tra il serio ed il faceto

Evocare per attrarre il lettore: lo dice lo sceneggiatore di Benigni

vincenzo ceramiEvocare per Da qualche anno nel mio zaino non manca mai un libro, ma non sto parlando di un libro qualunque, sto parlando di quel libro: il testo che incontrato per caso sul proprio cammino diventa un punto di riferimento per il proprio lavoro. Nel mio caso si tratta di “Consigli a un giovane scrittore” di Vincenzo Cerami. Continua a leggere Evocare per attrarre il lettore: lo dice lo sceneggiatore di Benigni

In principio fu uno specchio: quali sono i luoghi di Suicidio Culinario?

specchioQuali sono i luoghi di Suicidio Culinario? Il romanzo è ambientato a Torino, ma non tutte le ambientazioni sono prettamente riconducibili alla città. Un dettaglio però torna spesso nella trama del racconto e questo è realmente un luogo torinese: si tratta di uno specchio davanti al quale ogni giorno passano migliaia di persone. E’ lo specchio della foto! Continua a leggere In principio fu uno specchio: quali sono i luoghi di Suicidio Culinario?

Ma l’e-book lo posso leggere sul PC?

ebook pcDa ieri ho messo online il mio nuovo romanzo Suicidio Culinario, per il momento potete acquistarlo su Amazon, ma prestissimo sarà disponibile in altri 47 negozi online tra cui: Apple IBook Store, ibs.it, lafeltrinelli.it, mediaworld.it, Nokia Reading, libreriarizzoli.corriere.it, saturnonlineshop.it, unilibro.it, ebook.unita.it. Continua a leggere Ma l’e-book lo posso leggere sul PC?