Archivi tag: lettori

Ecco perché Telegram è un buon mezzo di distribuzione per i post del tuo blog

Telegram è un ottimo canale di distribuzione per i post del tuo blog, me ne sono convinto appena ho cominciato a utilizzarlo e qui ti spiego per quale motivo ho deciso di aprire un canale di Tempesta di Cervelli (ovviamente il link al canale Telegram è raggiungibile solo da canale mobile, per esempio da smartphone). Continua a leggere Ecco perché Telegram è un buon mezzo di distribuzione per i post del tuo blog

Wattpad: l’app che aiuta gli aspiranti scrittori a trovare i lettori

Se scrivi storie lo sai già: ritagliarsi un piccolo spazio nel mondo della narrativa non è cosa facile! Non basta immaginare scenari intriganti e intrecci interessanti, si deve anche essere in grado di raggiungere i propri lettori tipo. La telefonata del grande, medio o piccolo editore che ti chiama per dirti che è pronto a pubblicare il tuo romanzo rimane sempre il sogno nel cassetto di tutti gli aspiranti scrittori, ma nell’epoca di internet ci sono anche altre vie. Oggi ve ne propongo una molto interessante, si chiama Wattpad (FB)! Continua a leggere Wattpad: l’app che aiuta gli aspiranti scrittori a trovare i lettori

Scrivere nonostante tutto! Scrivere nonostante gli italiani!

Scrivere nonostante tutto! Ogni tanto un post introspettivo è necessario per comprendere il senso di quel che stiamo facendo, perché per scrivere bene è necessario farlo a prescindere! Una riflessione che nasce dal fatto che per un mese buono non ho aperto il file sul quale sto scrivendo il mio romanzo. A un certo punto mi sono chiesto il perché di quella ostinazione a non scrivere e mi sono dato questa risposta! Continua a leggere Scrivere nonostante tutto! Scrivere nonostante gli italiani!

Addio detrazioni fiscali sui libri

destinazione italiaAbbandonate ogni speranza voi che leggete perché le tanto annunciate detrazioni fiscali sull’acquisto di libri sono state rivoluzionate, per non dire cancellate.

Il Governo durante la discussione del pacchetto di norme Destinazione Italia aveva previsto la possibilità di recuperare fino al 2016 il 19% del valore di spesa sull’acquisto di libri fino a un massimo di 2.000 euro: 1.000 euro per i libri scolastici e 1.000 euro per quelli di varia natura. Continua a leggere Addio detrazioni fiscali sui libri

Repubblica e l’ode a chi non legge in un paese analfabetizzato

leggere insiemeO mamma mia mi vengono i brividi. Anzi, a ben pensarci, ho anche la nausea. Magari vomito qui, sulla scrivania, tra la G e la K della mia tastiera. Ho la testa pesante e mi brucia il collo. Sento la nuca che pulsa. Non è influenza intestinale. Non è neppure la cervicale. Non è l’insalata di fagioli che ho mangiato a pranzo (anche se credo che dovrei valutare la possibilità di smettere di mangiarne chili a settimana). Io sto male perché ho letto Repubblica. Continua a leggere Repubblica e l’ode a chi non legge in un paese analfabetizzato

L’editoria è in crisi e io mi autopubblico: ecco perché ho detto sì al Self Publishing

self-publishingPiù di un italiano su due non legge; 26 milioni di italiani hanno letto solo un libro nell’ultimo anno; tra gli italiani che si definiscono lettori solo il 14.5% ha letto più di dodici libri negli ultimi dodici mesi, mentre il restante ne ha letti al massimo tre; le italiane leggono molto più degli uomini. Nel corso del 2011 sono state pubblicate circa 60mila nuove opere. Rispetto agli anni precedenti si registra una battuta d’arresto, sia per il numero di opere pubblicate che per le tirature: nel 2011 vennero pubblicate 59.237 opere letterarie registrando una flessione del 9.4% rispetto al 2010, mentre la tiratura media di un’opera è di 3.759 copie, anche qui la flessione rispetto al 2010 è evidente (-5.9%). Continua a leggere L’editoria è in crisi e io mi autopubblico: ecco perché ho detto sì al Self Publishing