Archivi tag: informazione

Informazione digitale, siti chiusi e a pagamento: è arrivato il momento?

E se avesse ragione Luciano Fontana, il direttore de Il Corriere della Sera? E se veramente non fosse arrivato il momento di dirsi che è il momento di tirare fuori il coraggio e di chiudere i siti internet ai soli utenti registrati e abbonati? Se veramente una buona fetta del mercato dell’informazione sarà retta sulle spalle del giornalismo digitale, questo vuol dire che è arrivato il momento di affrontare il discorso seriamente! Continua a leggere Informazione digitale, siti chiusi e a pagamento: è arrivato il momento?

Carcere per i giornalisti, a Renzi piace!

bavaglioNemmeno Berlusconi era arrivato a tanto! Su Repubblica di oggi viene fatto il punto della situazione sui lavori in Commissione Giustizia della Camera in relazione all’avanzamento dell’analisi della proposta di legge sulla diffamazione e sulle intercettazioni. Cari colleghi, preparatevi al peggio. Continua a leggere Carcere per i giornalisti, a Renzi piace!

Quanto il giornalismo moderno ha contribuito alla crescita dell’informazione “fai da te”?

giornalismoLa diseducazione al giornalismo, il ruolo di mediatore del giornalista e l’informazione “fai da te: la percezione degli utenti di un mestiere che sembra essere alla deriva. Continua a leggere Quanto il giornalismo moderno ha contribuito alla crescita dell’informazione “fai da te”?

Perché l’informazione online non risponde alla legge sulla stampa e i “giornali murali” sì?

giornale muraleNe abbiamo discusso parecchio e alla fine si è deciso così“. Furono queste le parole che mi vennero dette da un amico una sera in cui si parlava di informazione online e delle regole alle quali non è costretto a sottostare chi si occupa di giornalismo sul web. O meglio, sgombriamo il campo da ambiguità, non è costretto a sottostare chi crede di occuparsi di giornalismo online e non ha l’obiettivo di curare un semplicissimo blog, come può essere questo che curo io. Continua a leggere Perché l’informazione online non risponde alla legge sulla stampa e i “giornali murali” sì?

Informazione politica: la Tv la più amata, il web cresce quanto la radio; male Santoro e la Berlinguer

mike bongiornoSe la politica in Italia non se la passa bene, chi dovrebbe fare informazione politica non se la passa sicuramente meglio. In calo la fiducia che gli italiani ripongono nei telegiornali, ma la televisione mantiene pressocché inalterato il suo dominio sugli altri media, un po’ come i quotidiani; web e radio crescono quasi di pari passo; male Servizio Pubblico; Striscia la Notizia meglio di Che Tempo che fa, ma Le Iene sono le uniche che crescono.  Continua a leggere Informazione politica: la Tv la più amata, il web cresce quanto la radio; male Santoro e la Berlinguer