Archivi tag: comunicazione

Battiamo i populisti sbeffeggiandoli: una risata li seppellirà!

Ormai è una guerra. In Italia il dibattito politico pubblico è diventato un conflitto bellico costituito da innumerevoli battaglie. Gli scontri si combattono su ogni tema: immigrazione, vaccini, alimentazione, violenza e chi più ne ha più ne metta. Questo non è un male a tutti i costi perché il confronto e il dialogo sono la spinta propulsiva per la crescita di una società. Il problema sorge quando il livello del dibattito è misero e privo di contenuti perché porta a una inevitabile regressione del livello culturale della cittadinanza, che nel nostro caso è già molto basso. Cosa fare per porre rimedio? Continua a leggere Battiamo i populisti sbeffeggiandoli: una risata li seppellirà!

Cosa insegna la campagna marketing di Carpisa a chi fa comunicazione?

Una volta compravi l’ovetto e trovavi il pupazzetto, compravi il fustino e trovavi l’orologio; oggi compri la borsetta e puoi addirittura vincere la possibilità di partecipare alla selezione per fare uno stage da Carpisa nel settore comunicazione. Continua a leggere Cosa insegna la campagna marketing di Carpisa a chi fa comunicazione?

Ecco perché ho voluto stampare le fotografie delle vacanze

In queste settimane di riposo meritato ho meditato tanto, soprattutto grazie agli spunti delle persone che conosco e che gravitano attorno al mio mondo. Tranquilli, questo non è un post per parlare dei massimi sistemi e del senso della vita; questo è pur sempre un blog che tratta di comunicazione, social, narrativa e cose simili. Continua a leggere Ecco perché ho voluto stampare le fotografie delle vacanze

#FertilityDay: quando la campagna è fatta senza alcuna professionalità!

Scemo io che credevo fosse una cosa seria, ma chi se l’aspettava che una campagna di comunicazione del ministero della Salute fosse fatta a cavolo? Andando oltre il merito del messaggio (quello è un problema politico), a fare allibire è il metodo! Continua a leggere #FertilityDay: quando la campagna è fatta senza alcuna professionalità!

Caso Di Maio: prima di dichiarare valutare se è necessario farlo

Una volta c’era il «silenzio stampa», oggi ci sono i social, i blog e i video-comunicati! Nell’epoca della comunicazione 2.0 tutti parlano trascurando il fatto che a volte sarebbe meglio stare in silenzio. Luigi Di Maio docet! Continua a leggere Caso Di Maio: prima di dichiarare valutare se è necessario farlo

Torino non è più una città per lavoratori del mondo della comunicazione!

Forse è arrivato il momento di dirselo: Torino per chi fa editoria, giornalismo e comunicazione non è più una piazza in grado di creare opportunità e crescita professionale. Gli ultimi anni hanno gambizzato le possibilità dei professionisti del settore e il lavoro ormai deve essere ricercato in altri luoghi. Continua a leggere Torino non è più una città per lavoratori del mondo della comunicazione!

Renzi live su Facebook in prima serata: come cambia la comunicazione?

Siamo in una fase di mezzo; comunicazione e giornalismo stanno radicalmente cambiando e presto capiremo in che direzione andranno. Un pezzo in più di questo complesso puzzle lo fornirà questa sera Matteo Renzi, il Presidente del Consiglio. Perché? Provo a dirvelo. Continua a leggere Renzi live su Facebook in prima serata: come cambia la comunicazione?

Da PornHub a CornHub, il pesce d’aprile del portale erotico

Prima o poi bisognerebbe scrivere un bel post sul modo di fare comunicazione di PornHub, uno dei principali portali erotici del mondo. Non oggi però. Oggi è il primo aprile e mi limito a segnalarvi il loro pesce d’aprile: da PornHub a CornHub! Gli affezionati del genere saranno rimasti sicuramente spiazzati davanti alle tante pannocchie pubblicate sul portale, ma solo per alcuni secondi! Continua a leggere Da PornHub a CornHub, il pesce d’aprile del portale erotico