Archivi categoria: Blog

Ecco il luogo dove è stato trovato il cadavere martoriato

In questo posto è stato trovato un cadavere. Tranquilli, non nella realtà, ma nella finzione. Per la precisione nella finzione che è nella mia testa, frutto della mia immaginazione. Qui infatti viene trovato il cadavere sul quale dovrà indagare il commissario Montelupo, protagonista del mio primo libro “Le colpe del nero”, nella storia che sto scrivendo per il mio secondo libro noir. Continua a leggere Ecco il luogo dove è stato trovato il cadavere martoriato

Io Qiu Xiaolong lo promuovo a pieni voti e vi spiego perché

Se ho scoperto Qiu Xiaolong è grazie alla Feltrinelli e alle mie braccine corte. I più attenti e parsimoniosi di voi avranno già capito il motivo, per gli altri mi prodigherò in due righe di spiegazione. Continua a leggere Io Qiu Xiaolong lo promuovo a pieni voti e vi spiego perché

“(quasi) Scrittrice” su La Stampa: ecco tutte le puntate

Io ve lo dico: quello che segue sarà un post breve e ad alto tasso di autoreferenzialità. Oggi su La Stampa di Torino Noria Nalli ha scritto una bella recensione su “(quasi) Scrittrice” la web serie ideata da Desy Icardi che abbiamo realizzato io e Luca Lanni (Ur.La. Produzioni) e che abbiamo pubblicato su CuriosiTO, la pagina facebook che si occupa di “Cazzeggio&Tempo Libero” a Torino. Continua a leggere “(quasi) Scrittrice” su La Stampa: ecco tutte le puntate

La Carmen non muore, ma uccide! A me tutto ciò non piace!

Ma siete proprio convinti che cambiando il finale di un’opera lirica si risolva il problema dei femminicidi? Siete proprio convinti che stravolgere con tanta leggerezza un testo dal valore culturale e storicamente riconosciuto sia la chiave per sensibilizzare la società sul drammatico problema della violenza ai danni delle donne? Io non ne sono affatto sicuro, anzi sono convinto che sia l’ennesima riprova della pigrizia e pochezza di questo Paese. Continua a leggere La Carmen non muore, ma uccide! A me tutto ciò non piace!

Battiamo i populisti sbeffeggiandoli: una risata li seppellirà!

Ormai è una guerra. In Italia il dibattito politico pubblico è diventato un conflitto bellico costituito da innumerevoli battaglie. Gli scontri si combattono su ogni tema: immigrazione, vaccini, alimentazione, violenza e chi più ne ha più ne metta. Questo non è un male a tutti i costi perché il confronto e il dialogo sono la spinta propulsiva per la crescita di una società. Il problema sorge quando il livello del dibattito è misero e privo di contenuti perché porta a una inevitabile regressione del livello culturale della cittadinanza, che nel nostro caso è già molto basso. Cosa fare per porre rimedio? Continua a leggere Battiamo i populisti sbeffeggiandoli: una risata li seppellirà!