Twitter può essere l’assassino di Clubhouse: ecco perché

Immaginatevi la scena come se fosse il luogo di un delitto. Per terra un corpo senza vita, quello di Clubhouse; in piedi a pochi metri di distanza c’è un uomo con in mano l’arma del delitto, quell’uomo è Twitter. Ora, scusate se l’esempio è cruento e un po’ fuori luogo, ma in fondo io scrivo anche romanzi noir quindi mi è venuto spontaneo.

Nei fatti però la botta definitiva per il declino di Clubhouse potrebbe darla proprio Twitter. In questi giorni infatti l’applicazione di messaggeria istantanera ha lanciato le room, proprio come clubhouse. Le differenze tra le due applicazioni sono veramente minime, ma una è rilevante: Twitter ha già un pubblico traghettizzato.

Se c’è una cosa che sta soffrendo Clubhouse è l’appiattimento dei contenuti che rende spesso noiose o monotone le discussioni. Su Twitter invece questo problema è aggirato grazie alla precisa targhettizzazione che ogni utente ha fatto negli anni sul proprio profilo e grazie anche agli hashtag. Inoltre Twitter è aperto a tutti, non sono agli iPhone. Diciamo che nel momento in cui verrà concessa la possibilità di aprire room a tutti gli utenti di Twitter, l’emorragia di utenti da un’app all’altra sarà certa.

Segui Social Media News su Facebook

Iscrivetevi al mio gruppo facebook Gioele Urso – Leggo, Scrivo, Viaggio e Mangio

Acquista i miei romanzi “Calma&Karma” o “Le colpe del nero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.